Conte riceve Soriero. Grati per la sensibilità meridionalista del Presidente del Consiglio!

 

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha ricevuto a Palazzo Chigi Giuseppe Soriero, Presidente dell’ Accademia di Belle Arti di Catanzaro e componente del Comitato di Presidenza Svimez

 

Illustrando alcune proposte contenute nel suo libro “Sud, 20 anni di solitudine” Soriero, nominato Cavaliere di Gran Croce dal Presidente Mattarella, proprio su proposta di Conte, ha evidenziato tante potenzialità di sviluppo centrate sull’inestimabile collocazione logistica della Calabria e del Mezzogiorno tra Europa e Mediterraneo.

 

L’Italia ha bisogno dello sviluppo del Sud per ridare slancio alla sua missione europea, proprio mentre il Mediterraneo è in ebollizione e spinge verso la modifica di equilibri secolari.

Le macroscopiche differenze di reddito, di servizi e di consumi tra le due aree del nostro Paese, messe in luce dall’ISTAT, possono essere superate se l’Italia comincia a rimuovere gli ostacoli strutturali che hanno finora frenato e diviso la comunità nazionale.

 

Stoppare le crociate ideologiche sugli “egoismi territoriali” per profilare una coscienza unitaria della nazione e valorizzare pienamente, nella legalità e trasparenza amministrativa, la strategia degli investimenti impostata dal Governo e dal Parlamento,  chiamando l'intero Paese a misurarsi sulle inedite sfide internazionali.

 

Solo la dotazione di nuove infrastrutture materiali e immateriali può risvegliare davvero l’anima del Sud e suscitare fiducia tra i tanti giovani che non vogliono andare via e che anzi sono pronti a misurarsi, producendo idee per lo sviluppo, cooperando tra loro per delineare una vera e propria “Rete dei giovani talenti”. Un network che, attraverso l’uso delle nuove tecnologie, sappia fare leva su tutto ciò che di positivo riescono ad esprimere adesso le strutture universitarie e culturali meridionali.