Occupazione ancora in preoccupante diminuzione in Calabria nel 2011

0
119

Di Vincenzo Gallo

 

 

Nel primo semestre 2011 si è ridotto ulteriormente  il numero degli occupati in Calabria.

Secondo il rapporto della Banca d’Italia diffuso in dicembre “La fase di ripresa iniziata lo scorso anno si è arrestata.  Il tasso di disoccupazione è salito e il tasso di occupazione è sceso  ai livelli minimi dal 2004”.

(Fonte: Banca d’Italia)

In particolare gli occupati sono diminuiti del -2,2% nel 2010, del -3,3% nel I trimestre  e del -2,3% nel secondo semestre 2011.

Sempre nel secondo semestre 2011 c’è stato un calo del -15,7% nel settore delle costruzioni,  del -9% in agricoltura, del -5,0% nell’industria in senso stretto e una crescita dell’ 1% nei servizi.

Le ore autorizzate di Cassa integrazione guadagni hanno registrato un aumento complessivo del 54% nel periodo gennaio-settembre 2011.

 

Il livello degli ordini nell’industria manifatturiera è diminuito del -35,8% nel 2010, dopo aver toccato il massimo nel 2009 (- 40,8%). Nel primo semestre 2011 è diminuito del -37,1% e del -29,4% nel secondo semestre.

 

I prestiti alle imprese nel giugno 2011 risultano aumentati del 2,4% nei servizi, ma sono diminuiti nel settore delle costruzioni (-2,4%)  e nelle attività manifatturiere (-3,6%).

Le nuove sofferenze sono cresciute complessivamente del 3,3%, con l’incremento maggiore nelle attività manifatturiere  ( +10,3%). I tassi di interesse bancari a breve termine sono aumentati dal 7,29% del settembre 2010 al 7,65% del giugno 2011.

 

Un dato positivo si registra nell’aumento del commercio estero verso i paesi extra UE (+ 62%), a fronte di un calo del 41,7% nei paesi europei.

Anche gli arrivi turistici sono aumentati nel periodo gennaio – agosto 2011 dell’1,3% rispetto alla stesso periodo dell’anno precedente, soprattutto per l’aumento degli arrivi  dei turisti stranieri del 10,2% (+ 9% le presenze).

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here