Oggi, a Catanzaro, il II Seminario – “Rapporto Svimez 2013 sull’economia del Mezzogiorno”.

0
117
 

 

Si terrà oggi, 18 novembre 2013, presso l’Università di Catanzaro – Dipartimento di Scienze Giuridiche, Storiche, Economiche e Sociali – un importante Seminario sul tema “Rapporto Svimez 2013 sull’economia del Mezzogiorno”.

Il Seminario, rivolto innanzi tutto agli studenti, è organizzato nell’ambito del Corso di Storia dell’intervento pubblico nell’economia del Mezzogiorno, tenuto dal Prof. Giuseppe Soriero.

Dopo brevi saluti del Rettore Prof. Aldo Quattrone, del Direttore di Dipartimento,Prof. Luigi Ventura, e del giovane studente Damiano Carchedi, Resp.Consulta Studenti,  la relazione di base è affidata al Presidente della SVIMEZ, Prof. Adriano Giannola.

L’Assessore al Bilancio e Programmazione On. Giacomo Mancini ha assicurato la propria presenza, in rappresentanza della Regione.

Seguiranno gli interventi programmati del Prof. Nicola Ostuni, coordinatore del Corso di Laurea in Economia Aziendale, del Prof. Vittorio Daniele e della Dott. Lucia Franco, Assistente volontaria del Corso. Seguiranno, poi, alcune domande da parte degli studenti per un confronto sulle vicende storiche, istituzionali ed economiche che, dall’Unità d’Italia, hanno determinato il dualismo tra Nord e Sud, caratterizzando il Mezzogiorno come un’area in ritardo di sviluppo

 

Materiali di base (scaricabili su http://lnx.associazioneilcampo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=509;seminario-sullo-sviluppo-economico-del-mezzogiorno-presso-universita-magna-graecia-catanzaro&catid=2;news&Itemid=7) saranno illustrati per comprendere la rilevanza dell’attuale “Questione Meridionale” e  per contribuire alla formazione di una coscienza civica e di qualificate competenze professionali.

 

Quest’anno il Rapporto SVIMEZ rimette il Mezzogiorno al centro dell’auspicata ripresa del nostro Paese evidenziando un dato incontrovertibile: l’Italia per ripartire ha bisogno del Sud e della Calabria; per crescere e per pesare in Europa e nel Mediterraneo.

Il Mezzogiorno è capace di raggiungere l’eccellenza, come ci ricorda l’esempio del porto di Gioia Tauro, più volte citato nel documento presentato a Roma, alla presenza del Ministro Trigilia.

 

Anche gli atenei calabresi hanno compiuto progressi enormi negli ultimi dieci anni e le aree urbane delle nostre città stanno finalmente recependo gli influssi benefici del vivere universitario. L’Università di Catanzaro, in particolare, si presenta come avanzata offerta formativa e di ricerca di rilievo nazionale.

Da ciò l’importanza del Seminario sulla nuova “Strategia culturale Meridionalista” per contribuire  alla crescita unitaria e solidale del nostro Paese.

 

Damiano Carchedi

Coordinatore Consulta Studenti

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here