La crisi della democrazia porta al potere leader sempre più improbabili

0
30

Articolo di Romano Prodi, pubblicato su “Il Messaggero” del 12 marzo scorso.

 

Per qualche decennio abbiamo vissuto nella convinzione che il progresso della democrazia fosse inarrestabile. Nei paesi che già adottavano un sistema democratico si pensava che i diritti e i poteri del cittadino fossero destinati a crescere, insieme alla crescita di un sempre più stretto legame fra i cittadini stessi e i loro governiCLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here